Prossimi appuntamenti:

 

 

 

se vuoi contattarci scrivi a info@birremedie.it

Le ultime gare:

Par i Troi de SitranSitran d'Alpago - classifiche e 2 foto
5 CasereProvagna - classifiche e foto
FoenissimaFoen - classifiche e foto
San Piero RunningSalzan di Santa Giustina - classifiche e foto
Corritreviso - comunicato e classifiche
Camminada de San PieroSargnano - classifiche e foto
Dragon’s TrailArten - classifiche e foto
Marcia dei 3BBusche - classifiche e 2 foto
Marcia di San GiovanniVallesella - classifiche e 2 foto
Al Giro de AndreloncPodenzoi - classifiche e foto
Marmolada Historic TrailPasso Fedaia - classifiche e foto
Corri ai CampanotCastion - classifiche e foto
Giro del Lago FedaiaPasso Fedaia - classifiche
3 Coste TrailCostalissoio - classifiche e foto
Codissago Speed Run x 2 - classifiche
Corsa dell'OltreraiPaiane - classifiche e foto

 

News:

24 Giugno 2016

 

10 miglia Internazionale Aviano-Piancavallo: La Solidarietà va di Corsa

 

Mancano pochi giorni alla quinta edizione della 10 miglia internazionale Aviano Piancavallo, l’evento che collega Aviano a Piancavallo lungo strade, mulattiere e sentieri. Confermato, come per l’edizione 2015, la location di partenza situata presso la Casa Via di Natale e l’arrivo alle Roncjade di Piancavallo.
10 miglia, 16094m con un particolare significato che vuole ricordare anche gli albori del podismo del territorio dove la storia narra la Fortaiada, organizzata da Franco Gallini, prima che, l’impegno di Franco, dedicato all’assistenza e al progetto “Via di Natale” diventi una staordinaria realtà che perché ad Aviano l’apertura del Centro di Riferimento Oncologico.
10 miglia che si possono percorrere di corsa, in forma agonistica o marciando in forma ludico-motoria oppure anche con la formula a staffetta con cambio in località Bornass.
Come per l’edizione 2015, ma nella versione “Canotta da Running” per tutti i partecipanti ci sarà una particolare canotta con il logo ufficiale “Palextra Store” della manifestazione (davanti) e nel retro il logo della “Via di Natale” e la scritta “Una goccia di Sudore, riaccende la speranza” in omaggio della donazione, pari ad 1,00 € che sarà donato alla Casa Via di Natale.
Ma la “10 miglia internazionale Aviano Piancavallo” stà correndo nel web con un sito internet appositamente creato, www.avianopiancavallo.run, dove è possibile trovare tutte le informazioni dell’evento, amplie gallerie fotografiche delle prime edizioni ed oltretutto la storia con gli articoli storici della famosa “Fortaiada” promossa negli anni ’70 e successive iniziative fino ad arrivare anche, all’elenco dei 33 “irriducibili” che hanno preso parte a tutte le ultime 4 edizioni.

 

21 Giugno 2016

 

The North Face® Lavaredo Ultra Trail: Il gotha dell'Ultra Trail sarà presente a Cortina

 

Giovedì si aprirà ufficialmente il programma della The North Face® Lavaredo Ultra Trail: la corsa di 119 chilometri con 5850 metri di dislivello partirà venerdì notte alle 23 da Corso Italia, ma sarà anticipata da una serie di eventi e di manifestazioni collaterali che arricchiranno un fine settimana dedicato completamente al mondo del Trail Running.
Giovedì alle 17 partirà la seconda edizione della Cortina Skyrace (20 chilometri e 1000 metri di dislivello), mentre alle 21 al teatro Alexander Hall di Cortina (ingresso libero) le due campionesse del team The North Face®, Rory Bosio e Fernanda Maciel, racconteranno la loro vita tra i sentieri delle montagne di tutto il mondo. Venerdì sera si entrerà poi nel vivo con la gara più lunga, ma sabato mattina, prima che arrivino i vincitori della The North Face® Lavaredo Ultra Trail, alle 8 partirà la Cortina Trail di 47 chilometri.
Per quanto riguarda i top runner, tra i 1500 atleti al via della The North Face® Lavaredo Ultra Trail ci sarà anche il francese Sylvain Court, campione del mondo in carica di Trail Running. Oltre a lui, correranno per la vittoria finale Gediminas Grinius, Mike Foote e Yeray Duran Lopez, atleti che conoscono molto bene i sentieri dolomitici essendo saliti sul podio della LUT negli anni passati. Mike Foote e Gediminas Grinius nel 2014 si sono classificati rispettivamente secondo e terzo, mentre Yeray Duran Lopez ha conquistato il terzo gradino del podio lo scorso anno. Da tenere d’occhio anche gli spagnoli Pau Bartolo, Javier Dominguez e Pau Capell Gil e i francesi Julien Chorier, Anhony Gay e Alexandre Mayer.
Tra gli outsider italiani proveranno a conquistare posizioni di prestigio Fulvio Dapit, Ivan Geronazzo, Marco Zanchi, Giuliano Cavallo, Stefano Trisconi, Christian Modena, e Alexander Rabensteiner. Da segnalare anche la presenza di Giulio Ornati, in questo momento forse l’atleta italiano più in forma. Al via anche Michel Poletti, patron dell’UTMB®.
Tra le donne, Team The North Face® al completo con Rory Bosio, vincitrice alla LUT 2014, Lizzy Hawker, plurivincitrice dell’UTMB, Fernanda Maciel, sempre sul podio alla LUT. Al via anche la forte spagnola Uxue Fraile e l’inglese Sophie Grant. Tra le italiane, presenti le più forti interpreti della disciplina: Francesca Canepa, Lisa Borzani e Federica Boifava.

 

da Press Office The North Face® Lavaredo Ultra Trail

 

10 Giugno 2016

 

La Hard Half Marathon vi aspetta il 10 Luglio

 

A Sappada, nel cuore delle Dolomiti, si svolgerà la seconda edizione di un’esperienza unica, una mezza maratona che vi farà scoprire le meraviglie di questo luogo.
Preparatevi a correre in un percorso che è stato definito come uno dei più suggestivi del calendrio: attraverserete le borgate più caratteristiche di Sappada e la sua natura più incontaminata, passando dall'asfalto allo sterrato e percorrendo 600 mt. di dislivello, altra caratteristica che rende la Hard Half Marathon unica. All’arrivo, poi, l’area expo, il pasta party, musica e intrattenimento. Per tutti i partecipanti, poi, un ricco pacco gara.
Per chi volesse partecipare alla giornata ma su una distanza minore, la Piave Run fa al caso vostro: 7 km di non competitiva, adatta a tutti, attraverso un percorso altrettanto suggestivo sulle sponde del Fiume Piave immersi nella natura.

 

5 Giugno 2016

 

Tre bellunesi in terra scozzese

 

Tre podisti di casa nostra si sono mescolati tra i 6.550 al via della Maratona di Edimburgo:

 

464. Stefano Sulmona 3.19:17
713. Sandro Dal Pont 3.27:55
993. Bruno Viel 3.35:12

4 Giugno 2016

 

Camignada poi Siè Refuge, anche nel 2016 non ci sarà la Val Giralba

 

Anche quest’anno la Camignada poi siè Refuge dovrà rinunciare a percorrere uno dei tratti di maggior suggestione, la Val Giralba. I forti temporali dello scorso anno e i continui smottamenti dei mesi scorsi hanno infatti fatto franare il sentiero in diversi punti, rendendolo impraticabile e, conseguentemente, poco sicuro. Tanto che l’ordinanza di chiusura del sentiero stesso emessa la scorsa estate dal Comune di Auronzo di Cadore è ancora in essere.
Il prossimo 7 Agosto, dunque, l’appuntamento non competitivo della corsa in montagna che si snoda lungo alcuni tra i sentieri di maggior fascino delle Dolomiti, con partenza dalle sponde del lago di Misurina e arrivo in riva al lago di Auronzo di Cadore, proporrà lo stesso tracciato dello scorso anno.
«Abbiamo effettuato diversi sopralluoghi e purtroppo non possiamo fare altrimenti» spiega Stefano Muzzi, da qualche settimana nuovo presidente del Cai di Auronzo, la realtà che da 44 anni organizza l’evento. «La Camignada prenderà il via da Misurina, salirà al rifugio Auronzo per poi toccare i rifugi Lavaredo, Locatelli e Piani di Cengia. Da qui il tratto nuovo del percorso, già sperimentato lo scorso anno, con il passaggio ai laghi di Cengia e la discesa attraverso la Val di Cengia fino allo sbocco in Val Marzon prima di immettersi sulla ciclabile che condurrà al traguardo del palaghiaccio. Il percorso sarà leggermente più lungo e con un po’ meno dislivello rispetto a quello classico, ma non per questo meno suggestivo, come hanno confermato gli apprezzamenti dei partecipanti del 2016».
«Da tempo siamo al lavoro comunque per trovare una soluzione che consenta di tornare in Val Giralba e dunque toccare i due rifugi che abbiamo dovuto abbandonare la scorsa estate, vale a dire Comici e Carducci» prosegue Muzzi. «Abbiamo individuato, anche in collaborazione con il gestore del Carducci e altri esperti della zona, una possibile soluzione in un sentiero che si stacca dal fondo del torrente all’altezza di Pian de le Salere e poi prosegue in quota fin quasi all’uscita della Val Giralba. È un sentiero che, tra l'altro, ripercorre a tratti una via militare realizzata dai soldati italiani nel 1915, all’inizio della Grande Guerra».

 

da www.ti-comunicazione.com

 

31 Maggio 2016

 

C'è un po' di Belluno anche al Passatore

 

Nel giorno dell'undicesimo trionfo del grandissimo Giorgio Calcaterra ci sono anche 3 bellunesi cha hanno passato il traguardo di Faenza nella 100 km del Passatore:

 

Nadia Comiotto 11 ore e 48 minuti
Eugenio Tramontin 12 ore e 29
Stefano Marcello Burlon, ripresosi da un calo di pressione all'80° km, 12 ore e 36

27 Maggio 2016

 

 

L’1 giugno si aprono le iscrizioni alla nona edizione della Transpelmo

 

Appuntamento per domenica 4 settembre con l’evento podistico della Val di Zoldo, tra le Dolomiti patrimonio mondiale dell’umanità Unesco.
Si apriranno mercoledì 1 giugno le iscrizioni alla nona edizione della Transpelmo, l’evento della corsa in montagna che sarà proposto dalla Pro Loco Zoldo Alto domenica 4 settembre in uno degli scenari di maggior suggestione delle Dolomiti proclamate patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco: il monte Pelmo.
Per coloro che si iscriveranno subito, il comitato organizzatore ha pensato a un quota promozionale di sicuro interesse: la quota di adesione perla prima settimana, vale a dire dall’1 all’8 giugno, è infatti di 29 euro.
Successivamente, ci saranno altre tre fasce di iscrizione: Anticipata (dal 9 giugno al 13 luglio), con costo pari a 35 euro; Regolare (dal 14 luglio al 21 agosto), con costo di 40 euro; Last minute (dal 22 al 29 agosto), con costo pari a 47 euro.
Le iscrizioni si chiuderanno tassativamente alla mezzanotte di lunedì 29 agosto o comunque al raggiungimento di 700 iscritti, la quota massima che l’organizzazione ha fissato per garantire al meglio sicurezza e logistica.
Le iscrizioni, per le quali è necessario il certificato medico per attività agonistica, si raccolgono esclusivamente sul sito ufficiale della manifestazione www.transpelmo.com.
Il tracciato prevede partenza e arrivo a Palafavera e proporrà 17,5 chilometri di sviluppo, per 1.290 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo. Il tratto più impegnativo è quello che porterà i concorrenti dal rifugio Venezia a Forcella Val d’Arcia: 550 metri di dislivello in poco più di 2 chilometri di sviluppo.
«È una corsa impegnativa ma non estrema» spiegano Andrea Cero ed Eris Costa, del comitato organizzatore. «È una corsa che richiede una certa preparazione ma che contemporaneamente è alla portata di tutti. Ed è un evento podistico ma anche un’opportunità imperdibile per scoprire le Dolomiti della Val di Zoldo. Da parte nostra, stiamo entrando nella fase calda dell’organizzazione per garantire ad ogni atleta il meglio: dal pacco gara alla logistica, dal montepremi alla sicurezza del percorso».

 

da www.ti-comunicazione.com

 

 

 

 

Credits - realizzato su piattaforma Webasic