Prossimi appuntamenti:

News:

22 Gennaio 2019

 

Corri Villapiana a Pasquetta, di corsa o in bicicletta muovi la chiappetta!!!

 

La quinta edizione della Corri Villapiana, valida anche come quarto Memorial Alessandro Brancher si correrà il 22 Aprile.
Ritrovo e partenza dal campo sportivo della piccola frazione di Lentiai.

 

20 Gennaio 2019

 

La Tre Pas coi Donatori si corre il 24 Marzo

 

Decisa la data della classica di Salce.

 

20 Gennaio 2019

 

La DueRocche è pronta per la carica dei 6.000: iscrizioni aperte

 

Le iscrizioni sono aperte da lunedì 14 gennaio. La DueRocche ha così lanciato il conto alla rovescia che la condurrà verso la 48^ edizione, in programma nella classica data del 25 aprile.
Quel giorno, le colline trevigiane tra Asolo e Cornuda ospiteranno cinque diverse prove, che ricalcheranno i contenuti dell’edizione 2018. Gli appassionati di trail potranno scegliere tra due gare: la 48 chilometri, con 2.300 metri di dislivello, e la 21 chilometri, con 1.000 metri di dislivello. Previsti anche i due classici percorsi cross country di 6 e 12 chilometri, aperti a tutti, e la prova sui 14 chilometri, dedicata al nordic walking, che percorrerà il tragitto della Duerocche storica, da Asolo a Cornuda.
Sarà, come al solito, un grande spettacolo, tra panorami mozzafiato e suggestivi scorci storici, ai quali parteciperanno, come di consuetudine, molti tra i migliori specialisti italiani della corsa in ambiente naturale. Basti pensare che nel 2018, sul traguardo di Cornuda, in una edizione della DueRocche davvero “grandi firme”, hanno trionfato atleti del calibro della campionessa mondiale di corsa in montagna Long Distance, Silvia Rampazzo, e dell’azzurro Stefano Fantuz, uno dei migliori specialisti italiani della corsa in ambiente naturale.
L’insieme delle cinque prove, anche quest’anno, per ragioni organizzative, avrà un numero contingentato di partecipanti. Seimila in totale, così suddivisi: 400 nella 48 chilometri, 700 nella 21 chilometri, 500 nella Passeggiata Storica, 4.400 nelle due prove aperte a tutti. Il consiglio è di affrettarsi ad iscriversi, anche perché, quest’anno, in nessuna delle cinque prove, neppure le due più brevi, sarà consentito iscriversi nella mattinata dell’evento.
La DueRocche riparte verso l’edizione 2019 con un Consiglio direttivo in gran parte nuovo: il presidente è Carlo Fabris, che succede a Massimiliano Checuz. Le altre cariche? Alberto Mondin vicepresidente, Erica Condio segretario, Andrea De Bortoli, Giorgio Cunial, Paolo Panazzolo e Omar Bazzacco consiglieri.
Le due figure di riferimento del vecchio Consiglio direttivo, Massimiliano Checuz e Giampaolo Allocco, che negli ultimi anni, con impegno e determinazione, hanno contribuito a rendere la DueRocche un evento di successo e dai grandi numeri, continueranno a collaborare da dietro le quinte. Lo spettacolo della DueRocche va avanti. Memorabile come sempre.

 

20 Gennaio 2019

 

Treviso Marathon: presentato il nuovo percorso 2019

 

Prato Fiera come cuore nevralgico e il fiume Sile da filo conduttore: ecco due fra gli aspetti più importanti della 16^ Treviso Marathon in programma domenica 31 marzo 2019. È stato definito, infatti, il percorso che si snoderà sui tradizionali 42,195 km - peraltro fortemente “green” - con i partecipanti che attraverseranno, oltre al capoluogo, i comuni di Silea, San Biagio di Callalta, Roncade, Casier e Casale sul Sile. E, grazie agli spazi offerti dalla cornice di Prato Fiera, ci sarà un ricco programma di eventi collaterali fra cultura ed enogastronomia. La partenza della Treviso Marathon è fissata in viale IV Novembre. Dopo un breve passaggio in viale Nino Bixio, gli atleti entreranno dentro le Mura da Porta Piave, per poi proseguire verso Borgo Cavalli. In questo primissimo tratto i maratoneti potranno apprezzare le bellezze storiche e architettoniche del centro del capoluogo, da Borgo Mazzini a Porta San Tommaso, da Ponte Pria sul Botteniga al Bastione San Marco, da Porta Santi Quaranta al Duomo, da via Calmaggiore a piazza dei Signori con Palazzo Podestà, Palazzo dei Trecento, Palazzo Pretorio, dalla riviera Santa Margherita fino a Ponte Dante.
La Treviso Marathon 2019 attraverserà poi i comuni di Silea (con passaggio fino al municipio) e San Biagio di Callalta (località Nerbon e Olmi), toccando Biancade con Villa Morosini, per arrivare a Roncade con in centro con Villa Giustinian Ciani Bassetti detta "Castello di Roncade" (villa veneta caratterizzata da una cinta di mura turrite). Toccherà poi a Casale sul Sile, con la riproposizione del tracciato dell’edizione 2018: una volta sbucati sul porto, i maratoneti costeggeranno il Sile, passando davanti alla chiesa Santa Maria dell’Assunta, girando attorno al parco della Torre dei Carraresi, risalente al XIV secolo, e transitando di fronte al municipio. Si proseguirà nella località Lughignano imboccando l’Alzaia del Sile, fino a Casier con un tratto nuovo rispetto al 2018: si correrà nelle anse del fiume, passando su ponticelli e in alcuni tratti correndo in una lingua di terra con il Sile su entrambi i lati. Proprio la caratteristica “green” sarà quella più importante del 2019, con ben 12 chilometri che saranno percorsi all’interno del Parco Naturale Regionale del Fiume Sile. A Casier si toccheranno anche lo spazio espositivo Associazione Parco Foundation, Villa Carlotta (risalente al Seicento) e Villa Contarini (in località delle Grazie). A Silea (il comune sarà protagonista per tre volte nei 42,195 km), il suggestivo e affascinante passaggio nel “Cimitero dei Burci”, sito archeologico che sorge in un’ansa riparata alla confluenza tra il nuovo taglio del Sile e il ramo del “Sil morto” e che deve il suo nome al “burcio”, imbarcazione a fondo piatto, per secoli utilizzata come mezzo principe per trasportare merci in laguna. Dal trentacinquesimo chilometro i maratoneti continueranno a correre immersi nella natura della Restera, risalendo fino al traguardo, posto in Prato Fiera e transitando anche per il Porto di Fiera e sfiorando il parco di Villa Ninni Carisi. Prato Fiera sarà il contenitore ideale non solo per le fasi di partenza ma anche per il famoso “terzo tempo”, quel post-gara sempre molto apprezzato dai partecipanti italiani e stranieri che potranno gustarsi le prelibatezze enogastronomiche del territorio.
«La Treviso Marathon è una gara ormai storica per la Città di Treviso che quest’anno si propone con un percorso integralmente nuovo», afferma il Vicesindaco Andrea De Checchi. «In questo senso, va rivolto un ringraziamento agli organizzatori in quanto si è riusciti a coordinare le esigenze di vivibilità della città con quelle legate alla buona riuscita dell’evento, migliorando pure le caratteristiche della maratona». «Inoltre, gli spazi di Prato Fiera, non solo andranno ad offrire maggiori opportunità alla manifestazione stessa ma andranno a conferire a quest’area, tradizionalmente legata alle Antiche Fiere di San Luca, una nuova e ulteriore vocazione».
«La Treviso Marathon è un evento sportivo di grandissimo spessore, tanto è vero che è si trova nella top ten italiana fra iscritti e numero di arrivati», le parole dell’assessore allo Sport della Città di Treviso, Silvia Nizzetto. «Quest'anno il percorso sarà particolarmente suggestivo, con il verde e il Sile protagonisti oltre, naturalmente, alla nostra Treviso, che delle bellezze della Marca e del Veneto vuole essere il riassunto. Al centro ci sarà però lo sport, che nelle fatiche e nello spirito della Maratona trova la sua vera essenza».
Presenti anche alcuni rappresentanti dei comuni coinvolti, il sindaco di Casale sul Sile, Stefano Giuliato e gli assessori allo sport, di San Biagio di Callalta, Marco Mion e di Roncade, Lorena Crosato, che si sono detti orgogliosi di essere stati coinvolti nella Treviso Marathon e pronti ad accogliere i maratoneti nei loro territori che hanno tanto da offrire. Presenti anche Enrico Nanni e Andrea Ruffoni de La Butto in Vacca, organizzatori con Maratona di Treviso della MoohRun, evento collaterale di 5 e 10 km insieme alla Treviso Ten Miles (16 km circa).
«Quella del 2019 – commenta Aldo Zanetti, amministratore unico di Maratona di Treviso - sarà una maratona a misura dell’atleta, che sempre più cerca negli eventi sportivi non solo la professionalità organizzativa ma anche gli aspetti legati al territorio, in particolare quelli ambientalistici. Treviso e il suo fiume Sile ben si prestano a queste “esigenze”: il grande spazio che sarà dato appunto alla natura con il nuovo percorso in un momento dell’anno di grande bellezza, quello dell’avvio della primavera, piacerà sicuramente a coloro che arriveranno nel capoluogo. Aspettiamo tutti a correre tra la Restera e l’Alzaia, nel bellissimo parco regionale del fiume Sile, tra porticcioli caratteristici e scorci incantevoli, senza dimenticare gli angoli del centro storico della città».
A chiudere l’incontro, il sindaco di Treviso, Mario Conte. «C’è sempre stata la volontà di trovare una location che potesse valorizzare al meglio eventi come la Treviso Marathon, non dimenticando però le esigenze della città – ha concluso il primo cittadino– dal Natale incantato passiamo alla maratona incantata, del resto la nostra città è davvero incantata per i suoi aspetti storici, architettonici e paesaggistici. Treviso con questo evento e con quelli in programma in questo 2019 torna ad essere la capitale dello sport, tornando protagonista a livello internazionale».

 

20 Gennaio 2019

 

 

 

Torna la Treviso in Rosa: appuntamento al 5 Maggio

 

comunicato

20 Gennaio 2019

 

La Rosa di Conegliano corre per i bambini de "La Nostra Famiglia"

 

comunicato

15 Gennaio 2019

 

Martedì 15 gennaio si aprono le iscrizioni alla Transcivetta Karpos 2019

 

Al via le iscrizioni per la Transcivetta Karpos 2019. Da martedì 15 gennaio è possibile aderire all’evento della corsa in montagna, classica a coppie giunta alla 39. edizione, che si svolgerà domenica 21 luglio sul tracciato di 23 chilometri tra Listolade e i Piani di Pezzè, nel cuore delle Dolomiti bellunesi.
Andando sul sito ufficiale della manifestazione, www.transcivetta.it, sarà possibile scaricare il modulo che consentirà di perfezionare la propria adesione. Per chi si iscriverà entro il 31 marzo, il costo di adesione è fissato in 70 euro a coppia, quota rimasta invariata rispetto alle ultime edizioni. Per le coppie che si iscriveranno dall’ 1 aprile scatterà una maggiorazione: 80 euro. Le iscrizioni si chiuderanno a fine giugno o, in ogni caso, al raggiungimento delle mille coppie.
Come già per le ultime stagioni, anche per l’edizione 2019 ci sarà una doppia possibilità di partecipazione alla gara: versione agonistica oppure versione non agonistica. La prova agonistica, per la quale sarà redatta una classifica ufficiale, prevede che i concorrenti al momento dell’iscrizione presentino un attestato medico sportivo dedicato all’attività agonistica. La coppia può in alternativa iscriversi alla manifestazione “non competitiva”: in questo caso avrà diritto a tutti i servizi dell’evento, ad esclusione della presenza nella classifica agonistica. Verrà comunque stilato un documento relativo alla “non competitiva”, in ordine di pettorale, con i tempi rilevati all’arrivo.

 

da ti-comunicazione

 

3 Gennaio 2019

 

Nasce la Treviso Ten Miles ed è subito solidarietà: si corre per i sentieri di Lozzo di Cadore

 

Si arricchisce la Treviso Marathon di domenica 31 marzo 2019: accanto alla classica maratona internazionale di 42,195 km e alla MoohRun di 5 e 10 km nasce la Treviso Ten Miles. Una corsa ludico motoria FIASP di 10 miglia (pari a metri 16.090) strettamente legata alla solidarietà: un euro per ogni iscritto sarà infatti donato al CAI, sezione di Lozzo di Cadore, per aiutare il gruppo a sistemare i sentieri del bosco nel comune andati distrutti. Un vero e proprio “Corriamo insieme per ripristinare i sentieri di Lozzo di Cadore”, uno dei paesi colpiti durante il maltempo che tra fine ottobre e inizio novembre ha coinvolto in particolare l’area del bellunese.
Un impegno importante quello di Maratona di Treviso, la società organizzatrice che, da sempre attenta agli aspetti solidali, ha scelto di dare una mano, “correndo”. “Siamo orgogliosi di poter dare il nostro contributo per la ricostruzione dei sentieri di Lozzo di Cadore, quei sentieri che sono apprezzati e frequentati non solo da podisti ma anche da camminatori non agonisti e dagli amanti delle passeggiate all’aria aperta – afferma Aldo Zanetti, amministratore unico di Maratona di Treviso – dare una mano per rendere accessibile nuovamente angoli di natura bellissimi, tra l’altro, si sposa benissimo con la nostra mission, che è quella di promuovere la salute e il benessere e di far parte attivamente della società in cui viviamo”.
Un ringraziamento speciale è quello arrivato proprio dal presidente del Cai di Lozzo, Davide Borca. “Dopo il maltempo abbiamo già fatto tre uscite straordinarie sistemando la sentieristica prima dell’inverno. C’è ancora tanto da fare, in primavera ci attiveremo subito per risistemare tutto – commenta Borca - i sentieri di Lozzo sono sette, una parte sopra il paese e una parte sull’altopiano di Pian dei Buoi, una terrazza naturale con un panorama di 360° da Misurina a Cortina sotto le Marmarole orientali, patrimonio dell’Unesco. Ringrazio di cuore Maratona di Treviso per il sostegno dimostrato e che permetterà di contribuire a rendere fruibili da chi ama il movimento all’aria aperta i nostri meravigliosi paesaggi”.

 

29 Dicembre 2018

 

 

Nei boschi attorno a Praderadego

 

Il Trail dei Brac avrà luogo di partenza e arrivo a Passo Praderadego.
Appuntamento al prossimo 9 Giugno per i due percorsi di 15 e 30 km in fase di definizione.
A breve tutte le info sull'evento.

28 Dicembre 2018

 

Due appuntamenti alla scoperta di Conegliano

 

Il 3 Marzo la seconda edizione de La Rosa di Conegliano, la gara riservata alle donne.
Il 6 Ottobre la prima edizione della Corri con gli Amici del Cuore di Conegliano/Vittorio Veneto, tre percorsi di 4,8, 7,7 e 13,5km tra i borghi di Scomigo e Ogliano.

 

27 Dicembre 2018

 

Di corsa attorno a Pez

 

Annunciata per il 31 Agosto la seconda edizione della Ritornando sui 4 Passi.
Confermati i due bei percorsi di 12 e 5 km.

 

22 Dicembre 2018

 

A Pasquetta si corre a Bes

 

Il 22 Aprile si disputerà la CorriBes.
Tre i percorsi:
La 13 km non competitiva, la 9 km e la 5 km non competitive.

 

22 Dicembre 2018

 

Il 16 Giugno La Selvarega

 

Fissata la data della prossima edizione che si svolgerà Domenica 16 Giugno in Val Canzoi.
La gara competitiva a coppie con la somma dei tempi finale avrà un percorso di 24 km con 1700 di dislivello positivo.

19 Dicembre 2018

 

 

 

Torna la corsa attorno al lago del Corlo

 

Domenica 9 Giugno torna con molte novità Sull’Orlo del Corlo.
Due i percorsi della gara di Arsiè:
La 20 km con 1.000m di dislivello positivo e la più agevole 12 km con 450m di dislivello.

 

 

 

Credits - realizzato su piattaforma Webasic