Prossimi appuntamenti:

 

se vuoi inserire la tua manifestazione contattaci all'E-Mail info@birremedie.it

Le ultime gare:

Bar da Elda RunningVisome - classifiche e foto
Trofeo Diga del VajontErto - classifiche e foto
Sgambettada del Ciclamino - Meano - classifiche e foto
A Tutta Coca - Nevegal - classifiche e foto
Cross Running CaversonCaverson di Falcade - classifiche
CorrinvalleTaibon - classifiche e foto

 

News:

Manca un mese alla seconda edizione della 3 Ore di Santa Giustina

 

L’unica corsa, non competitiva, a staffetta su strada che permette la partecipazione con squadre formate da 2 a 6 concorrenti che possono correre multipli di mezz’ora anche non consecutivi. La quota di partecipazione comprende l’uso del microchip, spogliatoi con docce calde a disposizione, pacco gara, ristoro e pasta party finale, premiazione per le prime tre squadre classificate per ogni categoria (maschile, femminile, mista). Sarà presente anche un’apposita area per riscaldamento/defaticamento con bike e tappetini allestita in collaborazione con Palestra Elisa. Se l’iniziativa è di vostro gradimento andate su www.ngtiming.com per iscrivervi e passate parola ad altri Gruppi, Società, Associazioni.
In abbinata anche la staffetta per ragazzi in cui 5 concorrenti correranno su un anello di 300m per 8’ ciascuno. Due le categorie previste, indifferentemente tesserati e non maschi o femmine: nati nel 2006-05-04 e nati nel 2003-02-01 (in depliant anni errati!). Per tutti i partecipanti è previsto un gadget e un nutella party e verranno premiate le prime 3 squadre delle due categorie. Durante il giorno ci sarà la manifestazione “Sport in Piazza” cui i ragazzi potranno partecipare al termine della loro corsa (18 sport presenti).

 

 

Su per la Val Cantuna in skiroll

 

Una piccola incursione in altri sport per segnalare la prima Cantuna Race
Diverse le partenze a seconda delle categorie, per i grandi il via a Paiane di fronte alla Trattoria I Novembre
L'arrivo per tutti è a Plois di Pieve d'Alpago, davanti al ristorante Dolada

 

 

Domenica 14 Settembre la Cantuna Race a Paiane

Trail Dolomiti Park: percorso raddoppiato e iscrizioni anche online

 

 

comunicato

 

Nel cuore delle Dolomiti Friulane

 

Nasce il Giro della Val Zemola, corsa in montagna a Erto

 

 

comunicato

 

Bibione is Surprising Run diventa internazionale

 

comunicato

Domenica 7 Settembre si correrà la Transpelmo

 

A Palafavera, tra il monte Pelmo e il Civetta, domenica 7 settembre si svolgerà la settima edizione della Transpelmo. La gara organizzata dalla Pro Loco Zoldo Alto ha uno sviluppo di 17,430 chilometri con un dislivello positivo totale di 1296.
In questi giorni, il Comitato Organizzatore, volendo far conoscere il percorso senza, per una volta, pensare al cronometro, ha inserito nel programma delle giornate per accompagnare gli appassionati lungo il tracciato della Transpelmo. Sabato scorso Eris Costa e Andrea Cero hanno seguito un nutrito gruppo di persone (circa 20) lungo il tracciato. Il prossimo appuntamento per scoprire le bellezze del percorso è in programma tra il terzo e quarto fine settimana di agosto.
La novità più importante della settima edizione è la modifica che gli organizzatori hanno voluto fare per rendere più fluida e più snella la partenza. Gli atleti appena dopo il via, invece di iniziare a subito salire verso i prati alle pendici del Pelmo, effettueranno un giro di circa 500 metri al confine del piazzale del parcheggio di Palafavera per poi ripassare sotto lo striscione di partenza e iniziare a salire verso il Rifugio Venezia.
La Pro Loco Zoldo Alto sta lavorando per inserire alcune attività complementari alla gara, domenica mattina, non appena i concorrenti saranno partiti, si svolgerà la “Transpelmo for family” passeggiata sui sentieri alle pendici del Pelmo dedicata alle famiglie. Inoltre nel nuovo centro Biathlon Palafavera si potranno effettuare delle prove di tiro.
Lasciando per un attimo i momenti di sport, in attesa dell'arrivo dei primi concorrenti, i maestri gelatieri della Val di Zoldo faranno una dimostrazione della produzione del gelato artigianale.
Per quanto riguarda il percorso che avvolgerà il "Caregon del Padreterno" la prima salita si svolgerà nel bosco, per poi proseguire in quota con ampio sentiero, su pascoli e sulle distese di mughi, sino al rifugio Venezia dove gli atleti troveranno il primo ristoro. Dopo il Rifugio inizierà la "vera" salita, prima si toccherà una forcelletta poi si affronterà un ripido ghiaione sino a raggiungere forcella di Val d'Arcia a 2476m, il GPM della gara.
Questa è la quota più elevata del percorso, oltre al secondo punto di ristoro ci sarà il rilevamento cronometrico intermedio. La discesa si svolge lungo il ghiaione fino a immettersi nel sentiero che porta al passo Staulanza. Nei pressi del Passo s'incontrerà il terzo ristoro. Superata una breve salita, inizierà la fase finale della discesa, passando per il Pian dei Buoi si raggiungerà nuovamente Palafavera dov'è situato l'arrivo e il ristoro finale. In zona arrivo, gli atleti avranno anche la possibilità di fare una doccia rigenerante e pastaparty. Per motivi di sicurezza sono stati definiti dei cancelli orari: entro le ore 11.30 al Rifugio Venezia (due ore dalla partenza), entro le ore 12.30 a Forcella Val d'Arcia (tre ore dalla partenza). Il tempo massimo per terminare la gara è fissato in cinque ore.
Il ritiro pettorali è in programma sabato 6 settembre dalle 14 alle 19 all'interno del camping Palafavera mentre domenica, la distribuzione inizierà alle ore 7 fino alle ore 9 presso la tensostruttura in zona partenza.
Tra gli uomini, lo scorso anno, Mafrend Reichegger, atleta dello scialpinismo azzurro, lungo discesa della Val d’Arcia ha costruito la sua vittoria difendendosi dal ritorno di Michele Tavernaro.
Il campione azzurro ha chiuso la propria gara con il tempo di 1:39’52 davanti a Tavernaro e al compagno di squadra Lorenzo Holzknecht. In quarta posizione si era classificato l'atleta di casa Elia Costa, mentre la guida alpina Filippo Beccari è giunto quinto al traguardo.
In campo femminile, Jennifer Senik è stata protagonista di una gara esemplare, partita dalle retrovie, ha controllato Stefania Zanon e Anna Pedevilla per sorpassarle in discesa e guadagnare così la prima posizione con il tempo di 2:06’11’’, alle sue spalle si sono classificate Stefania Zanon e Martina Valmassoi.
Per quanto riguarda i record del percorso Michele Tavernaro con 1:36’23’’ detiene il record maschile, tra le donne la miglior prestazione è di Stephanie Jimenez con 1:57’20’’.

 

da PRESS.AREAPHOTO.IT

 

 

 

 

Credits - realizzato su piattaforma Webasic