Prossimi appuntamenti:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

se vuoi inserire la tua manifestazione contattaci all'E-Mail info@birremedie.it

Le ultime gare:

Santa Klaus RunningBelluno - classifiche,cronaca e foto
Tra i Presepi di San Zenon - classifiche e foto
Su e do pai CasteiCastelli di Monfumo - classifiche e foto
Corsa di Babbo Natale – Trofeo RotariPedavena - classifiche e foto
Campionato provinciale CSI di corsa campestreCesio - cronaca
Corsa Podistica di CampocervaroCimetta di Codognè - classifiche
Corri in RosaSan Vendemiano - cronaca e foto
Campionato provinciale CSI di corsa campestrePian Longhi - cronaca
Campionato provinciale CSI di corsa campestreQuero - cronaca
Chi Còr... No PedàlaMorgan - classifiche e foto
Maratonina di San MartinoPaese - classifiche
Corsa della SaluteGiavera del Montello - news
Trail del GeveroCison di Valmarino - classifiche
Maratona Int.le Ravenna Città d'Arte - classifiche
Campionato provinciale CSI di corsa campestreMelere - cronaca
Da Na Val a Quel'AltraCarpen di Quero - classifiche e foto
Passeggiata di San MartinoCol di Salce - classifiche e foto

 

News:

Transcivetta Karpos, il 19 Luglio 2015 l’edizione numero 35

 

La Transcivetta Karpos 2015 andrà in scena sul tradizionale tracciato da Listolade ai Piani di Pezzè di Alleghe (Belluno) domenica 19 luglio 2015. L’organizzazione della classicissima a coppie, appuntamento unico nel panorama della corsa in montagna, ha mantenuto la collocazione in calendario nella terza domenica del mese di luglio. Un appuntamento per il quale si sta lavorando già da qualche mese e che vedrà l’apertura delle iscrizioni nei primi giorni del mese di gennaio.
Per gli ultimi giorni di dicembre, invece, il comitato organizzatore riproporrà ad Agordo “6 A”, la mostra fotografica, curata da Foto Riva Alleghe, che ripercorre la storia della manifestazione dal 1975 ai giorni nostri. “6 A”, in onore di sei amici, appassionati di sport e di montagna, che quasi quarant’anni fa diedero vita alla Transcivetta: Giorgio Botter, Romano Bortolini, Alberico Faciotto, Giorgio Favretti, Bruno Corzuol e Massimo Guadagnini.
«Dopo il successo dell’esposizione alla Grande Baita Civetta dei Piani di Pezzè, la scorsa estate, abbiamo avuto diverse richieste perché l’esposizione fosse ancora a disposizione del pubblico – spiega il coordinatore Claudio Fontanive -. Così, ora riproporremo “6 A” nei locali della biblioteca civica di Agordo. Rispetto a quella dell’estate, l’esposizione sarà arricchita: le fotografie in mostra saranno oltre duecento. E poi documenti, classifiche e gadget della Transcivetta, sia delle versione estiva sia della meno nota versione invernale». La mostra “6 A” verrà aperta sabato prossimo, 13 dicembre, in concomitanza con l'inaugurazione del nuovo ufficio turistico di Agordo. Rimarrà aperta fino al 6 gennaio nelle giornate del lunedì del martedì dalle 16 alle 18.30, del mercoledì dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 16 alle 20, del giovedì e del venerdì dalle 9 alle 11.

 

da TI-COMUNICAZIONE

 

Il G.S. La Piave Over 23 premia le Birre Medie

 

Per la seconda volta dalla fondazione di questo gruppo di amatori della corsa in tutte le sue forme il 12 si è tenuta la cena di fine anno presso il ristorante “De Gusto” in località Sagrogna.
Questo gruppo celebra con soddisfazione 70 tesserati che si dedicano con passione ad ogni genere di gara di corsa a piedi sia che si tratti delle cosiddette “paesane” che di maratone, ultramaratone ed ultratrail.
Anche quest'anno con la consegna delle pergamene si sono festeggiati nuovi maratoneti/e, ultramaratoneti ed ultratrailer. Nel corso della premiazione sono stati festeggiati Isabella Tamburlin ed Elvis Secco per aver percorso in gara più km di tutti gli iscritti nel corso del 2014 con rispettivamente 384,55 km e 779,203 km.
Il premio Over23 dell'anno quale figura distintasi per la promozione della corsa in provincia di Belluno nel 2014 è andato al nostro sito.

 

Dolomiti Extreme Trail apre le iscrizioni e raddoppia

 

Prenderà il via nel fine settimana la terza edizione di “Dolomiti Extreme Trail”, l’evento podistico che ha come scenario le Dolomiti della Val di Zoldo (Belluno) e che si svolgerà sabato 13 giugno. Sabato prossimo, 29 novembre, si apriranno infatti le iscrizioni. Rispetto allo scorso anno, l’apertura avviene con un mese di anticipo e ciò è dovuto al fatto che diverse, già a partire dall’estate, sono state le manifestazioni di interesse pervenute all’organizzazione, arrivate in particolar modo dall’estero.
Dal 29 novembre al 31 marzo chi si iscrive potrò godere della quota agevolata, fissata a 70 euro. Dall’1 aprile a 25 maggio, ultimo giorno utile, iscriversi costerà 85 euro.
La quota di iscrizione comprende diversi servizi per l’atleta: docce e ristoro all’arrivo; pasta party a fine gara; fisioterapia; assistenza tecnica e sanitaria lungo il tracciato; 5 punti ristoro lungo il percorso,; eventuale trasporto all’arrivo in caso di ritiro. Soprattutto, comprende il premio “finisher”: come già nelle prime due edizioni sarà una scarpa trail endurance realizzata da Haglöfs. Continua dunque l’apprezzata collaborazione con l’azienda svedese specializzata in abbigliamento tecnico e attrezzatura per la montagna e l'outdoor.
Accanto alle conferme, Dxt 2015 proporrà anche una novità importante. Si tratta di Dxt 20 K.
«Ci piace chiamarlo “mini trail” – spiegano Paolo Franchi e Corrado De Rocco, del comitato organizzatore -. L’abbiamo pensato in seguito alle diverse richieste che ci sono pervenute dai familiari e accompagnatori degli atleti delle prime due edizioni: in molti ci hanno chiesto di poter camminare o correre sui nostri sentieri in attesa dell’arrivo dei concorrenti del trail. Proprio a familiari e amici dei concorrenti del trail sarà riservata un’iscrizione dedicata dal 29 novembre al 31 gennaio: il costo è di 20 euro. Dl 2 febbraio al 25 maggio, o al raggiungimento dei 250 iscritti, l’iscrizione sarà libera e il costo pari a 25 euro».
Dxt 20 k misurerà 20 chilometri. La partenza è fissata, alle 7, a Forno di Zoldo e l’arrivo a Pieve di Zoldo, come per il trail. Il dislivello positivo sarà si 1000 metri, quello negativo di 930.

 

da TI-COMUNICAZIONE

 

Dall'Asia all'Europa attraverso il ponte sul Bosforo

 

Un’esperienza bellissima e unica al mondo attraversare il Ponte sul Bosforo che collega l’Asia all’Europa, per poi arrivare davanti alla Moschea Blu, passando prima attraverso il giardino del Sultano e costeggiando poi Aya Sofia.
Un percorso molto particolare con anche circa 400 metri di dislivello fatti principalmente tutti nei primi 21 km.
Diversi i bellunesi al traguardo nonostante il fresco, la pioggerellina e il vento contro negli ultimi 10 km:

 

Paolo Soravia Folin 3.01:32
Bruno De Benedet 3.01:49
Riccardo De Bernardin 3.18:42
Giorgio Kratter 3.31:57
Vittorio Stoka 3.42:08 (alla prima maratona !)

 

Katrin Kratter 3.31:05
Lidia Delle Sasse 4.41:48
Loredana Fiabane 4.41:49
Carmela Primerano 4.53:11

 

presenti anche Anna Salvador e Concetta Savaris, che ha partecipato alla 15km chiusa in 1.16:12

 

 

Said Boudalia quattordicesimo a Torino

 

Per lui un crono di 2.28:23.
Record personali per Claudio Gretti, 307° in 3.01:49, e per il nostro super reporter Gianni Saviane, giunto 405° in 3.07:17.
Tempo sotto le 4 ore anche per Francesco Longoni, arrivato 2303° in 3.57:43.

 

Elvis Secco tra i protagonisti della UltraKmarathon

 

50 chilometri su e giù per le colline parmensi attorno a Salsomaggiore Terme.
Una gara che fa parte del circuito Gran Prix Iuta che il prossimo anno ospiterà i campionati italiani di 50 km.
Per lui un ventinovesimo posto assoluto, quinto di categoria, in 4 ore e 23 minuti.

Alla conquista di Atene

 

Bellunesi presenti anche alla maratona che incoronò Baldini 10 anni fa
Erwin Ronchi brucia Gabriele Toffoli sulla riga del traguardo al termine di uno sprint epico
ecco i risultati:

 

72. Erwin Ronchi 2.53:54
73. Gabriele Toffoli 2.53:55
693. Michele De Paris 3.28:54
753. Marco Savio 3.30:35
995. Gianluca Rossi 3.36:30
2946. William Da Roit 4.06:04
3152. Francesco Lasen 4.09:01

 

973. Marina Savio 4.57:04

 

foto

 

Aziz Mahjoubi guida la pattuglia bellunese a Riva del Garda

 

Ecco le prestazioni dei nostri nella Garda Trentino Half Marathon:

 

36. Aziz Mahjoubi 1.16:07
68. Luca Terenziani 1.18:59
1083. Luciano De Col 1.39:20
1271. Marco Paternesi 1.41:43
1305. Diego Zanella 1.42:04
2310. Davide Gaspari 1.55:13

 

1172. Gigliola Zabot 1.40:29

 

Tre bellunesi alla Route des Rois

 

Dal resoconto inviatoci da Monica Bez:

 

Tre bellunesi alla Route des Rois! Gara a tappe svolta in Giordania dal 11 al 18 ottobre, 7 tappe lungo la strada dei re attraverso la Giordania dal Mar Morto al deserto del Wadi Rum passando per Petra e per il mar rosso. Un totale di 155 km in sette tappe, la tappa più breve di 15 km quella più lunga di 33 km. Unici Italiani presenti fra i francesi che hanno partecipato a questa gara. Le temperature sono state dai 24 ai 32 gradi, caldo secco tranne nella depressione del Mar Morto. Splendide le due tappe nel deserto e l’arrivo ala spettacolare Petra. Primo classificato nella gara maschile è stato Daniele Tramontin (Ponte nelle Alpi) in 14:01:13, prima classificata femminile Nada De Francesch (Soverzene) con 14:57:10 e seconda Monica Bez (Longarone) 15:09:14. C’era anche la possibilità di fare il trekking al quale ha partecipato invece Alessandro Savi che ci ha supportato nella gara. Non solo running in questa prima esperienza di corsa a tappe in un ambiente così diverso da quello alla quale siamo abituati. Un gara che ci ha permesso non solo di correre ma anche di vivere l’ambiente e la storia di questo splendido paese e che ci ha permesso di visitare non solo il famoso sito archeologico di Petra ma anche di dormire nel deserto roccioso/sabbioso del Wadi Rum.

 

 

 

 

Credits - realizzato su piattaforma Webasic